Lavorare nel digitale: opportunità e sfide [PARTE 1]
Guest

Lavorare nel digitale: opportunità e sfide [PARTE 1]


Rosanna Perrone / 27 Settembre 2016

Quali sono le opportunità e le sfide per chi vuole lavorare nel digitale? E quali i fattori di cui tener conto nel processo di digital transformation di un’azienda? Da queste domande ha preso il via Fare in digitale, open day di Dolab School che ha aperto l’anno formativo 2016/2017 con una riflessione sullo stato dell’arte dell’innovazione digitale. Qui vi raccontiamo la prima parte dell’evento, dedicata ai cambiamenti in atto per i professionisti del digitale.

Lavorare sul contenuto, puntare sul visual

Il contenuto si conferma il trend più importante anche per il 2017, come spiega Rosanna Perrone, direttrice di Dolab School: “Le piattaforme sono assetate di contenuto e i contenuti che hanno maggior valore oggi sono quelli visuali: immagini e video”.

Il contenuto è il petrolio del futuro (1)
Chi ha saputo valorizzare in pieno il contenuto attraverso il visual è Takoua Ben Mohamed, graphic journalist autrice della pagina Facebook Il fumetto intercultura. Ogni post propone una tavola che, con un taglio riconoscibile e un linguaggio semplice e diretto, racconta una storia collegata ad un fatto di attualità.

Un percorso, quello di Takoua, che dimostra come il web e i social media rappresentino un volano per proporre contenuti di valore alle nicchie interessate: la sua fanbase, pur contenuta per ampiezza, è altamente profilata: studiosi, giornalisti, esperti interessati all’intercultura.

Lavorare nel digitale: opportunità e sfide

Più opportunità, ma anche più responsabilità

Gian Andrea Fanella, co-founder di BeMyGuru, evidenzia l’importanza della formazione per i professionisti che hanno scelto di lavorare nel digitale e il ruolo della consulenza per le aziende che affrontano un processo di digital transformation.
Entrambi oggi hanno opportunità inedite: “Il digitale è una tecnologia abilitativa, ci permette di raggiungere nuove idee, nuovi clienti, nuove opportunità di business che prima non avevamo”. Ognuno di noi ha nelle mani un grande potere: “In ogni cellulare c’è molta più potenza di calcolo di quella che hanno utilizzato gli scienziati della NASA per far arrivare il primo razzo sulla luna. Avete questa tecnologia e quindi avete un grosso potere, ma avete anche una grossa responsabilità: sapete usarla o no?”

Lavorare nel digitale: la formazione è continua

“Per noi fare digitale significa fare formazione continua” sottolinea Rosanna Perrone. Le opportunità di lavoro nel mercato digitale richiedono un aggiornamento continuo: nel progetto di formazione professionale e aziendale di Dolab School ci sono i corsi in aula e da quest’anno anche online, i momenti di orientamento e recruiting, l’interazione con le aziende. “Invito chi è interessato a lavorare nel digitale a scoprire la nostra offerta formativa e contattarci per un colloquio di orientamento professionale. Non cercheremo di vendervi corsi, perché la nostra missione non è solo formare risorse, ma anche metterle in collegamento diretto con le imprese”.

                                              [Continua a leggere la seconda parte del post]

A cura di Sandra Fratticci